Carta intestata per psicologi: come farli?

Carta intestata per psicologi: come farli?

Carta intestata per psicologi: come farli?

Parliamo spesso dell’immagine coordinata di un’azienda, della grande cura che il mittente riversa nella presentazione della propria figura professionale verso il destinatario. I supporti tipografici che rispondono alle regole coordinate piazzano il carisma della tua immagine riflessa negli occhi del destinatario e il grande nucleo ‘biglietti da visita/busta da lettera’ accoglie l’ultimo congiunto che chiude il cerchio familiare: la carta intestata.

Scaviamo dentro i meandri della psicanalisi e dei suoi operatori professionali. La stampa carta intestata per psicologi prevede la realizzazione di un elemento di comunicazione che lascia poco spazio all’immaginazione e nulla al caso. Elementi chiari, pulizia dell’immagine e caratteri immediati di riconoscibilità. Non occorre giocare con ricercatezze di design, basta muoversi assecondando i principi della linearità d’informazione riguardo ai dati del mittente.

“Intestazione diretta, in ossequio alla rapidità di esecuzione”

Basta che l’intestazione ponga in risalto: nome/cognome del mittente, l’indirizzo, la città e la sigla della provincia, riferimenti telefonici/fax, indirizzo di posta elettronica, sito internet, codice fiscale, eventuale partita Iva. Appena sotto il nome, i relativi titoli di studi e professionali maturati oltre a quelli di specializzazione. Un logo che sintetizzi la figura dello psicologo suscita nel destinatario una buona dose di empatia professionale: solo uno dei poteri seduttivi dell’immagine coordinata …