Portaconfetti: quando abbinarli alle partecipazioni di matrimonio?

Portaconfetti: quando abbinarli alle partecipazioni di matrimonio?

Portaconfetti: quando abbinarli alle partecipazioni di matrimonio?

Portaconfe’, porta”contè”. Il simbolo del fine cerimonia, la chiusura del cerchio nuziale. “Porta la nostra felicità con Te”: dolce veicolo di ringraziamento che gli sposi adoperano per condividere la propria felicità e mantenere vivo negli invitati il ricordo del giorno speciale.

Un omaggio agli invitati. La bomboniera mantiene intatto il suo fascino: carico di simboli, denso di significati. Gli sposi, di norma, optano per tale soluzione; la bomboniera è un oggetto che suscita curiosità negli invitati, oltre che la fisiologica, passionale, indecisione di scelta da parte della sposa. (Quasi) sempre protagonista del fine cerimonia, la bomboniera è indissolubilmente legata alla dolcezza dei confetti e alla raffinatezza del portaconfetti: prezioso involucro d’eleganza che può indossare diverse vesti.

L’abito fa … l’involucro. I portaconfetti hanno a disposizione un vasto guardaroba per ogni situazione. Possono vestirsi da portaconfetti in vetro, da scatoline portaconfetti o da sacchetti portaconfetti. Ognuno dei quali si diversifica dall’altro per gusto e simbologia. C’è chi opta per uno stile più sobrio, chi invece segue una strada tendenzialmente più vivace. Il quadro più gettonato resta comunque quello che illustra i margini di una vocazione classicheggiante.

Spesso utilizzati come vere e proprie bomboniere, i portaconfetti possono essere realizzati secondo lo stile dominante delle partecipazioni di matrimonio. L’abbinamento al colore è il primo elemento coordinato che balza all’occhio degli invitati. Se accompagnati da un biglietto di ringraziamento, i portaconfetti assurgono a vero collante dell’immagine coordinata dell’intero wedding day.