Stampa eco. Riciclando si impara, stampando si insegna

Stampa eco. Riciclando si impara, stampando si insegna

Stampa eco. Riciclando si impara, stampando si insegna

Corsi e ricorsi, cicli e ‘Ri’cicli … la stampa tipografica gioca le sue carte, la preservazione dell’ambiente vuole la sua parte. L’utilizzo di carta ecologica risponde a una “green mission” specifica: sensibilità nuda nei confronti delle soluzioni legate al tema dell’eco-sostenibilità. In piena epoca digitale, di fatto, la realizzazione di supporti cartacei mantiene intatto il fascino in ordine di promozione al fine di farsi riconoscere a livello locale.

Sì alla stampa Ecosostenibile. Stampepress si mette sull’ attenti di fronte alla legge dell’eco-sostenibilità e invita i suoi clienti a ingrossare le fila del fronte. D’altronde i consumatori risultano sempre più interessati a iniziative eco-compatibili, le stesse che dilatano i margini della competitività differenziando l’offerta. In linea di massima una presa di posizione importante nei confronti di questo tema, favorisce l’allargamento del portafoglio clienti oltre che l’accesso a nuovi mercati sensibili all’ eco-sostenibilità.

Riciclando si impara. A preservare la natura innanzitutto, a contenere gli sprechi nel senso più tangibile del processo. Stampepress realizza i propri supporti tipografici su carte riciclata di grande qualità. Il riciclo si ottiene mediante la lavorazione di fibre di recupero (60%) contestualmente a fibre post consumo (40%) certificate FSC  - Forest Stewardship Council: un processo di trasformazione che converte la carta da macero in materia prima pronta per il riutilizzo. In pratica tutte le carte non sfruttate nella precedente produzione troveranno libero sfogo nel processo di riciclo e saranno utilizzate per la realizzazione di nuovi prodotti tipografici.