Modelli di carta intestata: scopri le 3 caratteristiche principali

Modelli di carta intestata: scopri le 3 caratteristiche principali

Modelli di carta intestata: scopri le 3 caratteristiche principali

Chiarezza, immagine pulita, riconoscibilità. Pochi ma precisi capisaldi da prendere in considerazione in ordine di stampa della carta intestata. Trattandosi di un documento formale all’interno della grande famiglia delle carte da lettera - utilizzato per comunicazioni ufficiali ad aziende, enti pubblici e privati, uffici – la carta intestata prevede un design dedicato alla linearità delle informazioni che riguardano esclusivamente i dati del mittente, in modo che al destinatario sia immediatamente chiaro da dove parta la comunicazione. Di seguito scopriamo le 3 caratteristiche principali dei modelli di carta intestata.

1. L’intestazione che può trovarsi sia alla “testa” che ai “piedi” del foglio, pone in risalto: ragione sociale della ditta o nome/cognome del mittente, l’indirizzo, la città e la sigla della provincia, riferimenti telefonici/fax, indirizzo di posta elettronica, sito internet, codice fiscale, eventuale partita Iva.

2. Dimensioni. I modelli di carta intestata rispondono, nella maggior parte dei casi, al classico formato A4 (21x29,7cm). La carta, di spessore medio (80gr), è adatta a qualsiasi tipologia di stampante.

3. Design. Per colpire l’attenzione del destinatario è necessaria massima cura nell’inserimento del logo (aziendale) e in virtù di ciò recita un ruolo decisivo la scelta del design. La carta intestata centra più efficacemente l’obiettivo quando mette in gioco una grafica efficiente: un giusto connubio tra creatività e professionalità, sapiente  miscela di contenuti ed attenzione al dettaglio; un passo decisivo nella logica dell’immagine coordinata che un’azienda / esercizio / libero professionista intende trasmettere ai propri clienti.

Esempio pratico, tra le altre proposte, risulta la carta intestata studio legale. Gli elementi grafici (giuridici), che dominano il sottofondo complessivo del foglio, richiamano l’attenzione proprio su quel concetto di creatività e competenza specifica, indice primo della professionalità e del suo modus operandi che il mittente intende trasmettere al destinatario.